Le tarme dei tessuti

Le tarme dei tessuti

Le tarme sanno quanto il cashmere é prezioso e…gustoso.

Tutti gli anni, specialmente quando le temperature si fanno più dolci, noi amanti del Cashmere ci troviamo ad aver a che fare con il problema delle tarme. Sembrano innocue farfalline dorate, in realtà sono l’incubo dei nostri armadi.

Come riconoscerle? Tarma è il nome generalmente impiegato per indicare alcune specie di lepidotteri appartenenti alla famiglia delle Tineidae. Il vero pericolo per i Vostri preziosi capi non è però rappresentato dagli esemplari adulti ma, dalle loro minuscole larve, che si nutrono con voracità di lana e fibre nobili, nonché di capelli umani: sono infatti ghiotte di tutto ciò che contiene cheratina.

Vi starete chiedendo quali sono i luoghi preferiti dalle tarme per deporre le uova... Beh, immagino che la risposta non Vi sorprenderà affatto: i nostri guardaroba ovviamente. Questo perché il ciclo vitale della tarma è favorita da umidità e alte temperature; bisogna inoltre tener presente come lo stesso possa essere compreso tra due mesi e quattro anni.

Vediamo ora come prevenire il problema, ed evitare danni ai Vostri capi.

Il primo passo è da parte di noi produttori: tutti i nostri magazzini di filato vengono sottoposti periodicamente ad un processo di disinfestazione. Tale procedimento si avvale di tecnologie all’avanguardia, nel pieno rispetto della salute del nostro personale, dell’ambiente e dei nostri clienti, ed avviene ogni 6 mesi circa e dura un’intera nottata.

Ovviamente non possiamo farlo da soli, ci avvaliamo perciò di agenzie qualificate con esperienza pluriennale sul campo.

Da parte di Voi clienti è invece importante mantenere pulito l’ambiente dove i Vostri capi sono riposti e lavare accuratamente ogni accessorio di maglieria prima di riporlo nel guardaroba. E’consigliabile inoltre proteggere i prodotti di maggior pregio con appositi sacchetti sottovuoto, o in buste dotate di cerniera.

Se possibile andrebbero evitati armadi in legno, specialmente quelli della nonna: bellissimi, ma luogo ideale per un'infestazione.

Agenti naturali, come la canfora, possono invece avere un’azione preventiva: le tarme odiano il loro odore e se ne tengono lontane.

L’uso di prodotti chimici anti-tarme non è invece sempre consigliato: gli stessi, spesso in forma di Spray di libera vendita, sono efficaci per un’infestazione domestica ma allo stesso tempo, utilizzati senza le dovute accortezze possono essere pericolosi per l’utilizzatore e per le persone a lui vicine.

Sarebbe quindi sempre preferibile rivolgersi sempre ad esperti per risolvere il problema.